Planitudine

Annina
1/17
Annina

 

2002

Stampa ai sali d'argento

Carta politenata

30 x 50 cm

copia unica

Claudio
2/17
Claudio

 

Collezione privata

Claudio
3/17
Claudio

 

2002

Stampa ai sali d'argento

Carta politenata

100 x 70 cm

copia unica

Paolo
4/17
Paolo

 

2002

Stampa ai sali d'argento

Carta politenata

50 x 100 cm

copia unica

Sonia
5/17
Sonia

 

2002

Stampa ai sali d'argento

Carta politenata

50 x 80 cm

copia unica

Giacomo
6/17
Giacomo

 

2002

Stampa ai sali d'argento

Carta politenata

75 x 65 cm

copia unica

Nadar 1865
7/17
Nadar 1865

 

2004

Stampa ai sali d'argento

Carta baritata

35 x 55 cm

copia unica

Cristal
8/17
Cristal

 

2002

Stampa ai sali d'argent

Carta politenata

40 x 100 cm

copia unica

Vanessa
9/17
Vanessa

 

2002

Stampa ai sali d'argento

Carta baritata

112 x 25 cm

copia unica

Francesca
10/17
Francesca

 

2002

Stampa ai sali d'argento

Carta politenata

82 x 65 cm

copia unica

Silvia
11/17
Silvia

 

2002

Stampa ai sali d'argento

Carta politenata

115 x 20 cm

copia unica

Girovita
12/17
Girovita

 

2002

Stampa ai sali d'argento

Carta politenata

30 x 60 cm

copia unica

Manuel
13/17
Manuel

 

2002

Stampa ai sali d'argento

Carta politenata

35 x 70 cm

copia unica

Marika
14/17
Marika

 

2002

Stampa ai sali d'argento

Carta baritata

100 x 100 cm

copia unica

Planitango
15/17
Planitango

 

2006

Stampa ai sali d'argento

Carta baritata

100 x 150 cm

copia unica

Giulietta degli spiriti
16/17
Giulietta degli spiriti

 

Intemporanea, 2010

Museo Santa Giulia, Brescia

Giulietta degli spiriti
17/17
Giulietta degli spiriti

 

2010

Stampa ai sali d'argento

Carta politenata

135 x 180 cm

copia unica

Fotografie / Planitudine

Planitudine

Come nei grandi imperi del passato, i confini della personalità sono incerti ed indefiniti. I ritratti ne sono da sempre, un tentativo di esplorazione che, attraverso l'orografia delle rughe, o la misura della vastità di zigomi e nasi, ci desse conoscenza di un mondo per costituirne le geografia. L'impossibilità di aver catalogo dei volti e delle esporessioni, ha spinto viaggiatori della visione tecnica in avventurose imprese, che potessero rimediare al vacuo tentativo di bidimensionalizzare la realtà tridimensionale che ci si pone dinanzi ogni volta che guardiamo una persona. Ogni tentativo di ricostruire in piano una prospettiva, ci porta ci porta ad una rinuncia della parte nascosta: il dietro, la parte oscura. La ricerca di fedeltà estetica castra la conoscenza dei confini esatti e ci riduce ad una visione parziale, forse per questo affascinante. La soluzione che queste fotografie ci propongono è il planisfero. Abbiamo così l'esatto estendersi dei confini di quell'antico impero che è il volto umano, possiamo osservarne a colpo d'occhio tutta la superficie e, volendo, tracciare rotte e misurarne distanze, anche se poi, inevitabilmente, come in tutti i planisferi, due punti particolari, vicinissimi sull'equatore, risulteranno i più lontani alla nostra vista, obbligandoci ad un estenuante viaggio per poterne ricomporre la visione, rinnovando l'inquietante mistero dell'immagine fotografica e del ritratto.

Annina
Claudio
Claudio
Paolo
Sonia
Giacomo
Nadar 1865
Cristal
Vanessa
Francesca
Silvia
Girovita
Manuel
Marika
Planitango
Giulietta degli spiriti
Giulietta degli spiriti